L'Associazione

L'Associazione

Remind Filiera Immobiliare è l’Associazione che contribuisce allo sviluppo e alla messa in sicurezza della popolazione, degli investimenti, dei territori, delle città, delle coste, delle foreste, degli immobili e dei relativi impianti.

È composta da professionisti, imprese, casse di previdenza e organismi che raccolgono operatori di grande, media e piccola dimensione dei settori relativi alle infrastrutture, alla finanza, alla manifattura, ai servizi immobiliari, alla cultura e al turismo.

È integrativa alle realtà presenti nel panorama sociale e coinvolge i singoli attori nel condividere una visione di sistema tralasciando ottiche parziali e settoriali.

L’Associazione promuove, in particolare, la Cultura dell’Abitare che affonda le proprie radici nelle buone pratiche imprenditoriali, professionali e della società civile in un’ottica ambientale, ecologica, energetica, sociale e sostenibile.

Favorisce il confronto fra le forze politiche di governo e opposizione, fra le istituzioni estere, nazionali e locali e gli operatori della filiera immobiliare, nel rispetto dell’interesse pubblico e dei valori quali la trasparenza, l’inclusione sociale, lo sviluppo economico al minimo impatto ambientale.

Dà priorità alla cultura per portarla all’attenzione della politica al fine di individuare e attuare azioni capaci di produrre sviluppo economico.

Si muove su quattro direttrici principali: conoscere, informare, formare e riformare.

È portavoce delle logiche innovative e di alto valore tecnologico oltre che della sostenibilità energetico-ambientale (decarbonizzazione, circular economy, sharing economy, wellbeing) anche alla luce delle strategie di green procurement e di green public procurement, con particolare riferimento ai CAM (Criteri Ambientali Minimi).

Stimola l’attenzione ai temi di social impact e l’adozione dei criteri ESG per la realizzazione degli investimenti.

Attraverso le proprie Associazioni, le Aziende e i Professionisti, Re Mind analizza, valuta e interpreta gli scenari competitivi, in un’ottica di crescita, innovazione e cultura, per rispondere ai fabbisogni della Nazione.